Benvenuto!

La FIRE (www.fire-italia.org) è un’associazione senza finalità di lucro per la promozione dell’uso efficiente dell’energia a vantaggio dell’ambiente ed a favore degli utenti finali. Su incarico del Ministero dello Sviluppo Economico, la FIRE gestisce dal 1992 la rete degli energy manager nominati ai sensi della legge 10/91. Fra i soci che sostengono la Federazione figurano Enti Locali, università e centri di ricerca, operatori del settore ed ESCO, professionisti, aziende ed energy manager.
 
Questo è il sito dedicato alla comunicazione FIRE, riporta i comunicati stampa della Federazione, ne descrive sinteticamente le attività e divulga gli appuntamenti formativi della FIRE.

Atti della terza edizione della Conferenza annuale FIRE “Certificati Bianchi: titoli di efficienza energetica a portata di mano”

Un meccanismo consolidato, capace nei dieci anni di funzionamento di supportare la realizzazione oltre il 50% dei risparmi energetici conseguiti a livello paese, con il migliore rapporto costo-efficacia fra gli incentivi erogati. Il risparmio annuo di circa 5 Mln di tonnellate equivalenti di petrolio garantito dallo schema (circa 50 miliardi di kWh) costerà in tariffa circa 2.500 Mln di euro in cinque anni, per un costo cumulato equivalente di circa 0,05 euro/kWh risparmiato, da confrontare con il costo dell’elettricità e del gas per le famiglie (rispettivamente 0,19 euro/kWh e 0,9 euro/kWh risparmiato). Leggi il comunicato stampa

Prima sessione
Il meccanismo dei certificati bianchi: le regole, i risultati, il mercato

Seconda sessione
I certificati bianchi e la direttiva 2012/27: l’efficienza energetica come motore di sviluppo e competitività

 Terza sessione
Superare la complessità: linee guida e FAQ sui certificati bianchi

 

Certificati bianchi: tra complessità, revisioni ed aspettative il meccanismo cresce e promuove la competitività del sistema paese. In dieci anni scambiati 26milioni di certificati (TEE), 6 milioni nel 2013.

FIRE: la bozza di recepimento della direttiva europea sull’efficienza energetica sia modificata e resa più consistente. L’efficienza energetica è un asset strategico per il nostro paese per alleviare il costo dell’energia per imprese e famiglie

Un meccanismo consolidato, capace nei dieci anni di funzionamento di supportare la realizzazione oltre il 50% dei risparmi energetici conseguiti a livello paese, con il migliore rapporto costo-efficacia fra gli incentivi erogati. Il risparmio annuo di circa 5 Mln di tonnellate equivalenti di petrolio garantito dallo schema (circa 50 miliardi di kWh) costerà in tariffa circa 2.500 Mln di euro in cinque anni, per un costo cumulato equivalente di circa 0,05 euro/kWh risparmiato, da confrontare con il costo dell’elettricità e del gas per le famiglie (rispettivamente 0,19 euro/kWh e 0,9 euro/kWh risparmiato).

Questo uno degli aspetti più importanti emersi dalla 3^ Conferenza sui Certificati Bianchi TEE organizzata a Roma dalla FIRE, Federazione Italiana per l’uso Razionale dell’Energia. 

Sottolinea  Dario Di Santo, Direttore Generale FIRE: “ In questi anni la complessità legata al meccanismo si è fatta sentire sia nella fase di partenza, sia a livello normativo, sia per la complessità propria dell’efficienza energetica. Nonostante questo il meccanismo funziona e ha raggiunto livelli di eccellenza, anche grazie agli interventi puntuali cui è stato sottoposto e alla collaborazione fra le sei istituzioni coinvolte”. In dieci anni sono stati emessi circa 26Mln di TEE (6 dei quali nell’ultimo anno, ossia da quando è il GSE è diventato il gestore del sistema). Dato rilevante è che dei progetti presentati circa l’80% è di natura industriale, proposti con schede a consuntivo; ciò indica, come ha sottolineato Mauro Mallone del MSE, che il mercato dell’efficienza energetica è passato dalla fase embrionale ad uno stadio maturo e per certi versi consolidato. Questo fa del meccanismo italiano un’eccellenza a livello internazionale.

L’efficienza energetica nel settore industriale e le opportunità connesse

L’efficienza energetica nel settore industriale e le opportunità connesse

Enrico Biele 27 marzo 2014, Milano.  Presentazione illustrata durante il Convegno ” I Titoli di Efficienza Energetica per l’efficientamento dei processi industriali” organizzato da Tecno srl.

 

La certificazione volontaria dei fornitori dei servizi energetici: le ESCO e gli EGE

La certificazione volontaria dei fornitori dei servizi energetici: le ESCO e gli EGE

Francesco Belcastro, 19 marzo 2014 Milano. Workshop FIRE dedicato a alla certificazione volontaria dei fornitori dei servizi energetici: le ESCO e gli EGE. Evento organizzato all’interno di Mostra Convegno Expocomfort

Nomina l’energy manager!

Ha il compito di gestire ciò che riguarda l’energia all’interno di un’azienda o di un edificio, verificando i consumi, ottimizzandoli e promuovendo

interventi mirati all’efficienza energetica e all’uso di fonti rinnovabili. Questo brevemente è un energy manager, ossia, colui che secondo la legge 10/91, i soggetti operanti nei settori industriale, civile, terziario e dei trasporti che nell’anno precedente hanno avuto un consumo di energia rispettivamente superiore a 10.000 tonnellate equivalenti di petrolio per il settore Industriale ovvero a 1.000 tonnellate equivalenti di petrolio per gli altri settori, debbono nominare entro il 30 aprile. La nomina,comunicata alla FIRE su apposito modulo (anche in formato Excel), può essere inviata anche per posta certificata all’indirizzo:

fireamministrazione@pec.it.

Il meccanismo dei certificati bianchi: prospettive e novità

Il meccanismo dei certificati bianchi: prospettive e novità

Enrico Biele, 19 marzo 2014 Milano. Workshop  FIRE dedicato ai Certificati Bianchi ed organizzato all’interno di Mostra Convegno Expocomfort.

 

SECEM: nuovo bando per la sessione d’esame di aprile

È stato pubblicato in questi giorni il bando d’esame per la certificazione in Esperto in Gestione dell’Energia. La sessione d’esame si terrà a Bologna il 16 aprile 2014 e permetterà ai candidati di certificarsi come EGE secondo la norma UNI CEI 11339.

Un Esperto in Gestione dell’Energia è un esperto senior dell’energy management, un professionista che ha maturato anni di esperienza professionale nel campo della gestione dell’energia. SECEM riconosce questo aspetto fondamentale nella valutazione dei candidati, che per poter sostenere gli esami devono soddisfare determinati requisiti.

Per tutta la validità della certificazione, gli EGE certificati SECEM hanno l’accesso ai seguenti servizi FIRE dedicati agli associati:

•accesso all’area riservata del sito web www.fire-italia.org;

•ricezione della newsletter quindicinale FIRE;

•sconto sulla quota di partecipazione ai corsi FIRE riservato agli associati di categoria EM.

Inoltre gli EGE SECEM hanno la possibilità  di associarsi alla FIRE usufruendo della quota EM riservata agli Energy manager nominati.

Per potersi presentare alla sessione d’esame il candidato deve far pervenire sia per posta elettronica all’indirizzo candidatura@secem.eu, che in formato cartaceo, per posta raccomandata, la domanda di certificazione, debitamente compilata.

Ad esame sostenuto con esito positivo, l’EGE firmerà ed accetterà un “Codice Deontologico” che lo vincolerà al rispetto dei principi etici e deontologici fissati per lo svolgimento della sua attività.

www.secem.eu

“Certificati bianchi: titoli di efficienza energetica a portata di mano” . Ad aprile la terza edizione

Si terrà a Roma il 10 ed 11 aprile la terza edizione del Convegno annuale FIRE Certificati bianchi: titoli di efficienza energetica a portata di mano, un appuntamento che la Federazione organizza per fare il punto della situazione sul meccanismo con le istituzioni interessate e con i principali stakeholder. Nella caratteristica cornice del Centro Congressi Roma Eventi, i relatori evidenzieranno i risultati raggiunti nell’ultimo periodo e le tendenze del mercato, proponendo miglioramenti e verificando lo stato di attuazione delle nuove linee guida.

Particolare attenzione sarà dedicata, durante la seconda sessione, al ruolo dei certificati bianchi nel promuovere interventi di riqualificazione dei processi industriali, a favore della competitività delle imprese e a beneficio del Sistema-Paese, e al collegamento con il recepimento della direttiva 2012/27/UE.

Incentivi per l’efficienza energetica a livello nazionale: certificati bianchi e conto termico

Incentivi per l’efficienza energetica a livello nazionale: certificati bianchi e conto termico

Enrico Biele, 7 febbraio 2014 S. Giuseppe Vesuviano (NA). Workshop  “Il Patto dei Sindaci: opportunità di crescita e riconversione per le città del futuro”.

I Convegno FIRE del 2014

La FIRE propone nell’anno in corso diversi appuntamenti convegnistici. Di seguito si delineano i principali:

Conferenza “Certificati bianchi: titoli di efficienza energetica a portata di mano” (3a edizione)

Il primo degli appuntamenti del 2014 è la Conferenza annuale FIRE dedicata ai Certificati Bianchi che si terrà a Roma il 10-11 aprile. Il tradizionale appuntamento FIRE, atteso da tutti i soggetti che partecipano al mercato dei Titoli di Efficienza Energetica, attira ogni anno centinaia di partecipanti dando la possibilità di incontrare i soggetti istituzionali che regolano e gestiscono il meccanismo. Per informazioni: www.certificati-bianchi.com.

Partecipanti precedenti edizioni: 350-500. Tipologia: mista (energy manager, imprenditori, funzionari pubblici, ESCO e altri operatori, distributori e produttori di energia, professionisti area tecnica e legale). Durata: 1 giornata e mezzo.