Titoli di efficienza energetica a portata di mano

La Conferenza annuale FIRE dedicata all’incentivo è giunta alla sesta edizione. Tutte le novità sulle linee guida e sui nuovi obiettivi

Roma, aprile 2016 – I certificati bianchi rappresentano il principale schema di incentivazione per l’efficienza energetica e ha consentito di raggiungere risultati eccellenti nei primi dieci anni di funzionamento del meccanismo.

La Conferenza FIRE “Certificati bianchi: titoli di efficienza energetica a portata di mano”, giunta alla sesta edizione, è un appuntamento fondamentale per offrire agli operatori del settore il confronto con le istituzioni interessate al meccanismo, soprattutto alla luce della pubblicazione delle nuove linee guida da parte del Ministero dello Sviluppo Economico e dell’evoluzione delle dinamiche del meccanismo. Le novità sono molte e consistenti: dai progetti ammissibili alle modalità di valutazione dei risparmi, dalle procedure di controllo e verifica agli strumenti di supporto. Lo schema dei certificati bianchi nel 2017 entra dunque in una nuova fase: nuove linee guida, nuovi obiettivi, nuove regole.

In vista della Conferenza Dario Di Santo, direttore FIRE, afferma: “Le nuove linee guida sui TEE introducono numerose novità, oltre ad estendere lo schema fino al 2020. Occorrerà tempo prima di vedere se le regole associate al D.M. 11 gennaio 2017, insieme ai livelli di prezzi che si stanno delineando negli ultimi mesi, saranno in grado di portare al raggiungimento degli obiettivi previsti e alla copertura dei target non soddisfatti negli ultimi due anni. La conferenza sui certificati bianchi e il gruppo di lavoro del pomeriggio sono due delle iniziative che la FIRE ha previsto per facilitare la partecipazione allo schema dei TEE da parte dei propri associati e degli energy manager.”